venerdì 15 settembre 2017

La decorazione d'interni nel Bloomsbury Group


Il Bloomsbury Group fu un gruppo anticonformista molto influente di scrittori, intellettuali, filosofi e artisti inglesi, i cui membri più noti furono Virginia Woolf, John Maynard Keynes, E. M. Forster, Dora Carrington e Lytton Strachey.
Questo collettivo ha vissuto, lavorato e studiato assieme a Londra durante la prima metà del XX secolo. Le loro opere e le loro prospettive hanno influenzato profondamente la letteratura, l'estetica, la critica e l'economia, nonché gli atteggiamenti moderni nei confronti del femminismo, del pacifismo e della sessualità. Tra questi artisti ci fu anche la pittrice Vanessa Bell, sorella di Virgina Woolf.

Quando arrivò la guerra i membri del Bloomsbury Group si schierano a favore dell’obiezione di coscienza e  nel 1916 Vanessa si ritirò in campagna, a Charleston (Sussex), con Duncan Grant, un giovane pittore omosessuale e David Garnett, entrambi obiettori.
Nel corso del secolo seguente la loro casa di Charleston diventò il luogo di incontro nel paese per il gruppo di artisti, scrittori e intellettuali noto come il Bloomsbury group.

Questo post è dedicato alla favolosa farmhouse di Charleston.
Un luogo pregno dello stile che caratterizò quei fantastici laboratori artigianali dedicati alle arti decorative che furono gli Omega Workshops a Londra a Fitzroy Square, nel quartiere di Bloomsbury. .




Farmhouse Charlest

Lytton Strachey, la scrittrice Rosamond Lehmann e suo fratello l'editore John Lehmann









Vanessa Bell e Duncan Grant negli anni venti erano considerati dei decoratori alla moda.

Vanessa decorerà mobili e ceramiche; disegnerà stoffe, scenari e costumi teatrali; le copertine e le illustrazioni dei libri della sorella; dipingerà murales, ideerà abiti e ricami, a Charleston e nella casa della sorella dipingerà pareti, mobili, porte, le cornici dei caminetti,  persino le tazze e i piatti della cucina.












George Mallory fotografato da Duncan Grant


Garnett, Clive Bell e Maynard Keynes vissero a Charleston per lunghi periodi; Virginia e Leonard Woolf, E. Forster, Lytton Strachey e Roger Fry furono dei frequentatori assidui. 

Ispirandosi alla pittura affrescata italiana e ai postimpressionisti, anche gli artisti che frequentarono la casa decorarono le pareti, le porte e gli arredi. 








     Ralph Partridge, Noel Carrington, Catherine Carrington  e Frances Partridge


Il giardino murato fu ridisegnato in uno stile che ricorda l'Europa meridionale, con mosaici, siepi in scatola, sentieri di ghiaia e stagni, ma con un tocco Bloomsbury nella disposizione delle statue. 
Le stanze in questa bellissima casa di campagna rappresentano un esempio completo dell'arte decorativa degli artisti di Bloomsbury: murales, mobili verniciati, ceramiche, oggetti provenienti dai laboratori Omega, dipinti e tessuti. 










Questa incredibile collezione comprende opere di Auguste Renoir, Picasso, Derain, Matthew Smith, Sickert, Stephen Tomlin e Eugène Delacroix.





Bloomsbury Group



Se crediamo che un ambiente non influenzi la nostra vita ci sbagliamo.
Noi influenziamo il luogo dove viviamo con le nostre passioni, i nostri affetti e i nostri interessi e ne siamo influenzati a nostra volta, è uno scambio continuo e l'amore che mettiamo nella nostra casa ritorna a noi come una magia che ci sa ispirare.

La farmhouse di Charleston oggi è stata trasformata in un museo ed è visitabile.

venerdì 18 agosto 2017

Country Style or die


The prettiest fall wreaths - Dried Flowers

Una piccola guida per districarsi tra una serie di sfumature nel mondo degli stili country

Perché scegliere un arredamento in stile country?
Le motivazioni sono varie...
Innanzitutto è uno stile che richiama alla natura e si esprime attraverso un estetica di semplicità, predilige elementi d'arredo naturali e ci da la possibilità di ricreare ambienti che non siano sterili ed uniformanti.
Inoltre è uno stile green che ci permette di arredare la nostra casa attraverso il recupero ed il riuso.
Approfondiamo... 

STILE PROVENZALE o country francese

La Provenza è un antica regione del sud est della Francia che comprende anche la Costa Azzurra.
Le case nei villaggi delle campagne della Provenza sono circondate da piantagioni di lavanda prati di fiori e campi dove si respira un profumo speciale.
Lo stile provenzale nasce in queste campagne ed è per questo che mantiene nei suoi tratti un impronta rustica, molti degli elementi decorativi che contraddistinguono questo stile, fanno parte dell'architettura della casa, infatti molte di queste vecchie case di campagna, hanno travi a vista intonacate di bianco, pareti rifinite con stucchi floreali e pavimenti in cotto o tavole di legno.
Spesso si tratta delle antiche case di campagna dei nobili, arredate con i mobili di seconda scelta che provenivano dalla città, ecco perché in questo stile sono ricorrenti dei richiami al barocco e ai mobili antichi.
Con il passare dei secoli i colori scuri di questi antichi mobili sono stati sostituiti con tinte chiare, la palette di colori va dall'ocra al beige e tutti i colori della terra del luogo, il grigio chiaro, il bianco, il blu cielo, il verde pallido e ovviamente il color lavanda, perché la lavanda è il fiore simbolo della Provenza. Per i mobili il materiale è il legno ma si usano anche mobili in ferro battuto.
Tra i tessuti i più utilizzati sono il cotone grezzo e lino, il motivo dominante è la stampa floreale, un altro motivo molto utilizzato sono le righe, orizzontali o verticali.
La semplicità è una delle caratteristiche principali di questo stile; l'arredamento comprenderà credenze, scrivanie, librerie, consolle, tavoli e i vecchi e pesanti mobili in legno andranno ristrutturati in chiave più moderna.
Legno naturale, pietra, colori della natura del mediterraneo e della Provenza, ferro battuto, ceramica decorata con motivi floreali, ceste di vimini, ottone.
Nello stile provenzale il fiore simbolo è la lavanda e la bevanda il vino accompagnato con il formaggio.


country frech
cucina in perfetto stile country french
dettaglio - lavello in pietra
tavolo e sedie di recupero
armonie pastello
scalda vivande d'epoca
toni caldi
materiali naturali
dettagli d'epoca
outdoor invidiabile
campi di lavanda


SHABBY CHIC country inglese romantico

Shabby Chic - trasandato chic – è un termine che si usa per descrivere le caratteristiche di arredo che hanno come segno di riconoscimento il passaggio del tempo, e mostrano la loro età con grazia, valorizzando le imperfezioni attraverso dettagli speciali.
Il termine riguarda anche nuovi mobili e decorazioni che sono stati prodotti ispirandosi volutamente all'antico, imitando i segni di usura per creare un look vintage e romantico allo stesso tempo.
Lo stile shabby chic ama le tinte pastello, texture morbide, legno non rifinito e dalle superfici vissute, ferro battuto e arredi d'epoca, ed è sinonimo di un tocco femminile e romantico nello stile dell'arredamento.
Quando si pensa a un arredamento shabby chic il bianco dovrebbe essere il colore di punta, naturalmente affiancato a delicati colori pastello, ma il bianco resta il colore cardine.
Bianco, avorio, lattementa, azzurrino carta da zucchero, giallino, varie tonalità di rosa e grigi chiari come tortora e gainsboro.
Mobili in legno, travi a vista, lenzuola bianche, antichi pizzi, trapunte floreali, la testata del letto in ferro battuto, toni delicati, posate e mobili antichi, cesti di pane e fiori appena colti, poltrone e divani d’epoca, in cucina barattoli di erbe e tisane, vetro, legno, mobili della nonna, mestoli, ceste, lino iuta e cotone.
Lo stile shabby deriva dallo stile svedese gustaviano, ma è uno stile inglese.
Romantico, dedicato a chi ama gli oggetti antichi e l'ottocento, il fiore simbolo è la rosa e i fiori del giardino e la bevanda, ovviamente il te.


angolo romantico
cucina shabby 
dettagli shabby
all white
allestimento shabby
sala da pranzo shabby
angolo shabby molto zingaresco

dettagli
splendida veranda shabby
te e poltrona della nonna in giardino


STILE CHIPPY il fratello artistico dello stile shabby

Lo stile Chippy è il fratello minore dello shabby.
È una nuova tendenza per la decorazione dei mobili e degli oggetti che accorda un aspetto finale abbastanza aggressivo, Chippy significa scrostato.
Nello stile Chippy la vernice non solo è consumata o assottigliata ma anche scrostata.
Un mobile in stile chippy è come un quadro astratto, si sposa molto bene sia con interni rustici che con interni industrial, è sicuramente un punto di forza inserire un mobile antico con una finitura in questo stile in un ambiente minimal contemporaneo.
Un materiale da considerare in questo stile così raw, oltre al legno, è il metallo con le sue fantastiche ossidazioni.
La particolarità della finitura nel mobile rende lo stile Chippy praticamente irriproducibile.
Il fiore simbolo dello stile Chippy è l’ikebana, o un vaso con un ramo molto minimal, la bevanda a vostra scelta.


vetrinetta d'epoca
letto e comodino chippy style
armadio d'epoca
vecchia porta
credenza in metallo primi '900
portacandele metallo EM - Alterazioni Viniliche

ikebana



STILE RUSTICO country classico

Una casa in stile rustico è concepita per trasmettere un’atmosfera rurale, calda e accogliente ed è particolarmente adatta per le famiglie.
Lo stile rustico classico ama i toni caldi, i tappeti e mobili tradizionali in legno massiccio.
Tutto in questa casa è realizzato in legno ed eventualmente pietra.
I colori dalle tonalità calde come rosso e arancio, sono quelli da utilizzare sia per le pareti che per l’illuminazione.
Ampie poltrone, divani, cassettiere, armadi in legno massiccio, grandi cuscini morbidi ed elementi come coperte e copridivani ricamati a mano renderanno la camera e il soggiorno ambienti caldi e accoglienti, proprio come prevede questo stile.
Colori caldi, finitura ad olio o cera, cotto e terracotta, caminetto o stufa a legna, lana, arazzi, travi in legno lungo il soffitto. Fiori secchi e cioccolata calda.



tavolo rustico
bagno rustico - old style
cucina e sala da pranzo
sedie stile old america
toni caldi 
comodità
angolo delizioso


COUNTRY CHIC  country americano

Lo stile country chic si rifà allo stile vecchia America, lo stile primitivo delle campagne americane.
Cambiano le tinte, si privilegiano i toni della terra, dei luoghi d'origine, della natura, resta il legno, i bauli, le travi a vista,  in questo stile troviamo cuoio e metallo, attrezzi rustici quasi industriali, vecchie tabelle commerciali in legno e tutto quello che ricorda una fattoria.
Il country chic è lo stile proprio delle case di campagna americane, fatto di oggetti semplici, materiali naturali, cibi genuini.
I colori sono i rossi, i gialli caldi, il marrone e il verde in varie tonalità.
Il legno è il materiale principale, in questo stile si preferisce al naturale, grezzo, lasciato nelle sue tonalità del marrone. Tra i tessuti la scelta ricadrà tra la tela di iuta e le stoffe a quadri.
I fiori sono i girasoli, i papaveri, le erbe selvatiche o aromatiche e le spighe, un bel mazzo di fiori di campo, la bevanda ovviamente è la birra.


credenza americana primitiva fine '800
allestimento country chic
vecchia cucina
dettagli
vecchia credenza
outdoor old America
dondolo hillbilly


Che altro dire... ognuno può scegliere di attenersi allo stile che preferisce oppure sceglierne più di uno e divertirsi a fonderli per ricreare uno genere nuovo e personale, perché quando si arreda è bello divertirsi a infrangere le regole, ma ricordate che in qualsiasi stile di deriva country il riciclo, il recupero e il restauro sono d'obbligo. Approfondiremo ancora ...

stay wild stay country